COMUNE di SOMMACAMPAGNA
Piazza C. Alberto, 1 37066 - Sommacampagna (VR)
Tel. 045.8971311 Fax 045.8971300

 
sei in:  Servizi on line  -  Pianificazione governo territorio  -  Piano di Assetto del Territorio
Share |

PIANO DI ASSETTO DEL TERRITORIO

Il P.A.T. è lo strumento di pianificazione che delinea le scelte strategiche di assetto e di sviluppo per il governo del territorio comunale, individuando le specifiche vocazioni e le invarianti di natura geologica, geomorfologica, idrogeologica, paesaggistica, ambientale, storico-monumentale e architettonica, in conformità agli indirizzi espressi nella pianificazione territoriale di livello superiore ed alle esigenze della comunità.

 
Legge Regionale 23 Aprile 2004, n° 11 "Norme per il governo del territorio"
 
 

Fasi del P.A.T.

Per la formazione del Piano di Assetto del Territorio è stata attivata una procedura di pianificazione concertata (art. 15 L.R. 11/2004) tra comune, provincia e regione.

Il procedimento di formazione si compone delle seguenti fasi:


  1. Fase Preliminare
  2. Concertazione
  3. Redazione del Piano
  4. Adozione del Piano
  5. Approvazione del Piano
 

1. Fase Preliminare

La Giunta Comunale elabora il Documento Preliminare e propone a Regione Veneto e Provincia di Verona un Accordo di Pianificazione per la predisposizione dello strumento urbanistico. Dopo la sottoscrizione dell'Accordo di Pianificazione, si procede alla redazione del piano.


Contestualmente all'adozione del Documento Preliminare si procede all'adozione della Relazione Ambientale che costituisce avvio della procedura di Valutazione Ambientale Strategica.

 
DGC 151_2006 di adozione del Documento Preliminare - 344.0 KB
344.0 KB
Delibera di Giunta Comunale di adozione del Documento Preliminare
 

 
Documento Preliminare - 241.5 KB
241.5 KB
Documento Preliminare
 

 
Accordo di Pianificazione - 136.4 KB
136.4 KB
Accordo di Pianificazione
 

 
Accordo Integrativo - 122.0 KB
122.0 KB
Integrazione Accordo di Pianificazione
 

 
Relazione Ambientale - 9.2 MB
9.2 MB
Relazione Ambientale
 
 

2. Concertazione

Il Comune conforma la propria attività di pianificazione territoriale al metodo del confronto e della concertazione con gli altri enti pubblici territoriali. Assicura altresì il confronto con le associazioni economiche e sociali portatrici di rilevanti interessi sul territorio e di interessi diffusi, con i gestori di servizi pubblici e di uso pubblico.


 
DGC 170_2006 di inizio Concertazione - 121.6 KB
121.6 KB
Delibera di Giunta Comunale di inizio Concertazione
 

 
DGC 105_2008 di fine Concertazione - 71.0 KB
71.0 KB
Delibera di Giunta Comunale di fine Concertazione
 

 

3. Redazione del Piano

Il P.A.T. è formato da:

  1. Relazione Tecnica - espone gli esiti delle analisi e delle verifiche territoriali necessarie per la valutazione di sostenibilità ambientale e territoriale
  2. Relazione di Progetto - espone la sostenibilità dei contenuti progettuali e dei criteri che hanno presieduto la redazione del PAT
  3. Norme Tecniche - definiscono direttive, prescrizioni e vincoli, anche relativamente ai caratteri architettonici degli edifici di pregio, in correlazione con le indicazioni cartografiche
  4. Elaborati Grafici - rappresentano le indicazioni progettuali
  5. Banca Dati alfa-numerica e vettoriale - contiene il Quadro Conoscitivo di cui all'art. 10 della L.R. 11/2004 e le informazioni contenute negli elaborati di cui ai punti 1., 2., 3. e 4.
 

Valutazione Ambientale Strategica

Al P.A.T. sono allegati il Rapporto Ambientale e la Sintesi Non Tecnica, nei quali sono individuati, descritti e valutati gli ieffetti significativi che l'attuazione del piano potrebbe avere sull'ambiente, nonché le ragionevoli alternative alla luce degli obiettivi e dell'ambito territoriale del piano stesso.

Nella Dichiarazione di Sintesi  si illustra in che modo le considerazioni ambientali sono state integrate nel piano e come si è tenuto conto del Rapporto Ambientale, dei pareri espressi e dei risultati delle consultazioni avviate ai sensi rispettivamente degli artt. 6 e 7 della Direttiva 2001/42/CE , nonché le ragioni per le quali è stato scelto il piano adottato, alla luce delle alternative possibili che erano state individuate, e le misure adottate in merito al monitoraggio.
 

4. Adozione del Piano

Il piano è adottato dal Consiglio Comunale ed è depositato presso la sede del Comune a disposizione del pubblico per trenta giorni consecutivi, decorsi i quali chiunque può formulare osservazioni entro i successivi trenta.
 
delibera - 3.1 MB
3.1 MB
Delibera di Consiglio Comunale di adozione del PAT
 
Il Piano di Assetto del Territorio del Comune di Sommacampagna è stato adottato con delibera consiliare n°2 in data 19/01/2009. Con lo stesso atto è stato adottato il Rapporto Ambientale, con relativa Sintesi Non Tecnica, ai fini della procedura di Valutazione Ambientale Strategica
 

Controdeduzioni alle Osservazioni pervenute

Con Deliberazione n. 203 in data 28/10/2011 la Giunta Comunale ha preso atto e fatto propria la documentazione allegata alla medesima delibera, quale risposta formale e tecnica alle osservazioni pervenute nei periodi temporali 22/01/2009 - 23/03/2009 (D.C.C. n°2 del 19/01/2009) e 29/11/2010 - 25/01/2011 (D.G.C. n°199/2010 e n°222/2010), fatte salve le Osservazioni n°2 e n°5, rispettivamente prot. n. 15156/2010 e n. 15808/2010, per le quali a modifica del parere tecnico ha espresso parere favorevole.
 
Delibera di Giunta n°203/2011 - 92.7 KB
92.7 KB
Deliberazione di Giunta n°203 del 28/10/2011
 
 
PRIMO PERIODO (anno 2009)
 
 
Risposta Osservazioni - 1.2 MB
1.2 MB
Risposta alle osservazioni pervenute
 
 
SECONDO PERIODO (anni 2010 - 2011)
 
 
Risposta alle Osservazioni al PAT (Parte I) - 2.3 MB
2.3 MB
Risposta Osservazioni da n.prot. 15151/10 a n.prot. 763/11
 
 
Risposta alle Osservazioni al PAT (Parte II) - 2.8 MB
2.8 MB
Risposta Osservazioni da n.prot. 764/11 a n.prot. 901/11
 
 

5. Approvazione del Piano

Il Comune convoca una Conferenza di Servizi alla quale partecipano gli enti interessati che si esprimono sul piano e sulle osservazioni pervenute. Qualora si riscontri il consenso del comune, della provincia e della regione il piano si intende approvato e viene ratificato.

Il piano regolatore generale vigente mantiene efficacia fino all’approvazione del primo PAT. A seguito dell’approvazione del primo piano di assetto del territorio (PAT), il piano regolatore generale vigente, per le parti compatibili con il PAT, diventa il piano degli interventi. Dall'approvazione del primo PAT decorre, per il Piano degli Interventi, il termine di decadenza di cui all'articolo 18, comma 7 della L.R. 11/04, ferma restando la specifica disciplina per i vincoli preordinati all'esproprio prevista dalla normativa vigente.

Il Piano diventa efficace quindici giorni dopo la sua pubblicazione nel B.U.R. ed ha validità a tempo indeterminato.
 
Verbale Conferenza Servizi - 9.8 MB
9.8 MB
VERBALE CONFERENZA SERVIZI 20.12.2012
 
Verbale della Conferenza di Servizi convocata dal Comune di Sommacampagna, ai sensi dell'art. 15 della L.R. 11/04, e riunitasi il giorno 20 Dicembre 2012 presso gli Uffici della Direzione Urbanistica e Paesaggio - Regione Veneto.
 
Verbale Conferenza Servizi - 651.0 KB
651.0 KB
VERBALE CONFERENZA SERVIZI 05.04.2013
 
Verbale della Conferenza di Servizi convocata dal Comune di Sommacampagna, ai sensi dell'art. 15 della L.R. 11/04, e riunitasi il giorno 05 Aprile 2013 presso gli Uffici della Direzione Urbanistica e Paesaggio - Regione Veneto.
 
D.G.R.V. n. 556 del 03/05/2013 - 177.4 KB
177.4 KB
Allegato alla DGRV 556/2013 - 20.2 MB
20.2 MB
RATIFICA DEL PIANO
 
Con Deliberazione n. 556 del 03/05/2013, pubblicata sul B.U.R. n. 42 del 17/05/2013, la Giunta Regionale, ai sensi dell’art. 15, comma 6, della Legge Regionale n. 11 del 23.04.2004, ha ratificato l'approvazione del P.A.T. del Comune di Sommacampagna.