Il MERCATO SETTIMANALE di Sommacampagna cambia assetto

Planimetria Mercato Sommacampagna al 26 febbraio

A partire da venerdì 5 marzo cambia la disposizione dei banchi del mercato settimanale del venerdì mattina nel capoluogo di Sommacampagna.

Una prima ridistribuzione dei banchi era già seguita al primo lockdown

Per consentire la riapertura del mercato in sicurezza per cittadini e commercianti «Con i quali abbiamo interpretato, a più riprese, i vari DPCM governativi e le ordinanze regionali — ricorda l’Assessore al Commercio e alle Attività Produttive Nicola Trivellati — Solo grazie ad un grande lavoro di squadra tra Ufficio Commercio e Polizia Municipale è stato possibile farli lavorare, nel rispetto di tutte le normative anti contagio». In conseguenza di questo primo riassetto, ad esempio, la fila di banchi sita in via Gidino, lato parrocchia, era già stata spostata e sperimentalmente alcuni banchi erano stati posizionati in via Pasquetti.

Ora, l’Amministrazione Comunale si trova a dover lasciare spazio all’area del cantiere privato già avviato per la demolizione e ricostruzione di alcuni edifici siti nel centro storico del paese e ad individuare nuovi spazi per ricollocare i restanti banchi ubicati in via Gidino che sarà, a breve, interessata dai lavori di rifacimento della pavimentazione in porfido.

Il 22 febbraio è stata convocata una riunione tra l’Amministrazione e i titolari di concessione di commercio ambulante

I commercianti hanno scelto, fra le tre proposte di riordino presentate (vedi delibera allegata), quella che prevede di lasciare 12 banchi al posto attualmente assegnato (a seguito degli spostamenti per emergenza l’Covid-19 e del cantiere in via Pasquetti) e di spostare gli altri 6 posteggi, oltre ai 5 attualmente siti in via Gidino. Questi ultimi, torneranno in via Gidino al termine dei lavori che interessano la pavimentazione.
Per il nuovo assetto del mercato di Sommacampagna, operativo dal prossimo venerdì «L’Amministrazione ha optato per trasferire il posteggio di alcuni commercianti più altri spazi che rimangono a disposizione dei cosiddetti “spuntisti” senza concessione nel parcheggio di fronte all’edificio di Piazza della Repubblica, attualmente sede degli uffici tecnici comunali — spiega l’Assessore Nicola Trivellati — Nel complesso abbiamo cercato la soluzione migliore per tutti: commercianti, cittadini e aziende coinvolte nei cantieri. Qualche disagio ci sarà, ma con un po’ di pazienza, presto godremo di un centro storico molto più bello».

Un riassetto del mercato che valorizzerà ancora di più Piazza della Repubblica, riscoperta nel suo valore commerciale grazie al Mercato della Terra che si tiene ogni prima domenica del mese e che potrebbe risultare utile anche per la necessità di migliorare la viabilità con la riapertura al traffico di via Ospedaletto.