14 marzo: GIORNATA NAZIONALE DEL PAESAGGIO

L’Osservatorio delle Colline Moreniche e dell’Entroterra Gardesano incontra le scuole secondarie

Nella Giornata Internazionale del Paesaggio, l’Osservatorio delle Colline Moreniche e dell’Entroterra Gardesano ricorda l’importanza di creare occasioni per diffondere la conoscenza del territorio e trasmetterla, soprattutto, alle giovani generazioni. A questo proposito, il Comitato Tecnico Scientifico dell’Osservatorio – riconosciuto a maggio 2018 dalla Regione Veneto – ha avviato un progetto di educazione ambientale scolastica nei sei Comuni interessati. Nelle scorse settimane, si sono recati nelle classi seconde delle scuole secondarie per «Coinvolgere i cittadini di domani nella conoscenza, difesa e valorizzazione delle specificità del nostro bellissimo paesaggio. L’obiettivo è crescere le future generazioni nella consapevolezza che l’uomo deve essere una risorsa per l’ambiente, non solo il contrario. E perché questo avvenga è indispensabile comprendere il prima possibile che valorizzare il territorio non significa solo plasmarlo agli interessi di chi lo abita, bensì proteggerlo nelle sue innegabili qualità naturali» affermano all’unisono gli Assessori e Consiglieri delegati dei Comuni coinvolti, Nicola Manara, Consigliere del Comune di Bussolengo,  Vanna Ardielli Assessora del Comune di Castelnuovo del Garda, Antonio Aragona Consigliere del Comune di Pastrengo, Eleonora Principe Assessora del Comune di Sommacampagna, Gianfranco Dalla Valentina Assessore del Comune di Sona e Marco Dal Forno Assessore del Comune di Valeggio sul Mincio. Il ruolo dell’Osservatorio delle Colline Moreniche e dell’Entroterra Gardesano diventa ancora più importante quest’anno per le sfide legate alla transizione ecologica e allo sviluppo di stili di vita ecosostenibili, obiettivi compresi nelle missioni del PNRR e nell’Agenda 2030 per lo Sviluppo sostenibile dell’ONU.